Il Pilates è un tipo di ginnastica (metodo fitness) di tipo rieducativo, preventivo ed ipoteticamente terapeutico (riabilitativo), focalizzato sul controllo della postura – tramite la “regolazione del baricentro” – a sua volta necessario a guadagnare maggiore armonia e fluidità nei movimenti.

Questa disciplina si basa su 6 principi fondamentali:
Concentrazione, Controllo, Baricentro, Fluidità del movimento, Precisione, Respirazione.

I principi “anatomici” del Pilates, invece, sono 5:
Postura e allineamento della colonna; Posizione della testa e del collo; Distribuzione del peso sui piedi; Allineamento del bacino e del cingolo scapolare; Concetto di Posizione neutra.

Dovrebbero trarre vantaggio dall’esecuzione regolare di pilates soprattutto la colonna vertebrale e il controllo dell’equilibrio.
A differenza di molti tipi di ginnastica, il metodo pilates segue rigorosamente princìpi fondati su una precisa base filosofica e teorica. Non si tratta quindi di un semplice insieme di esercizi, ma di un vero metodo che, negli ultimi anni di pratica e di osservazione, si è sviluppato e perfezionato continuamente.

L’obiettivo del suo ideatore, Joseph Hubertus Pilates, era quello di rendere le persone più consapevoli di sé stesse, del proprio corpo e della propria mente per unirli in una singola, dinamica e funzionale entità. In un certo senso, egli cercò di fondere i migliori aspetti delle discipline fisiche occidentali con quelli delle tecniche orientali, anche se il metodo – inizialmente nominato “Contrology” – ha sempre avuto un forte orientamento scientifico convenzionale.